SOLO ME di Pizzo


Non so ne re ne imperatore

Scrivo perché so scrittore

Canto pe consolazione

In tanti vorrebbero

Famme smette

Metteme le manette ai polsi

E schiaffamme in qualche ospedale psichiatrico

Perché critico la ragion pura

Di essi

Siete gli stessi di sempre

Ma ormai c’ho fatto er callo

Rosicavate vedemme ballare

In una sala da ballo

Rosicate il mio sogno

De fini sull’altare

Con la sola di cui ho bisogno

Tiro su il pugno come un negro

Gesto simbolico

Da chi ha un alto tasso alcolico

Nel sangue

Me ne frego se cachero sangue

Tra le feci

Stanotte me bevo pure le guardie

Pe cicatrizza vecchie ferite,

Prego sante rite

Come rituale estremo

Memorizzo a memoria

Questa ennesima song

Suona il gong

Tiro su la guardia

Diamine

Di fronte a me

Ho i miei demoni

Stringo le mani

Per dar pugni

Come se non ci fosse un domani

Le spalle ce le ho grosse

Resisto alle percosse

E restituisco co la grinta de un molosso

Il male che mi fanno addosso

Zozzo , sporco e cattivo

Non so ne re ne imperatore

Sono uno scrittore

E scrivo

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

MEGLIO DELL’ASSENZIO di Pizzo

stavo per andarmene come Zidane espulso dalla finale di coppa del mondo pe na capocciata da fuoriclasse fuori di testa ma tu mi hai riacchiappato hai dato alla mia vita un senso penso che se non ci fo

I WILL ROCCO di Pizzo

scotta scotta na cifra scotta na cifra scotta scotta scotta na cifra scotta na cifra scotta scotta scotta na cifra scotta na cifra scotta scotta scotta na cifra scotta na cifra scotta io rocko sopra o

SO VOLARE di Pizzo

morirò molto probabilmente in un manicomio pubblico e non potrete farci niente se non amarmi perche ho dato speranza a sto perdente non potrete farci niente se non amarmi perche ho dato speranza a sto

©2020 di CantautoreMaledetto. Creato con Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now